FIORISTA MARIANGELA - Tel. 019 801359 - info@fioristamariangela.it Contatto

Il Matrimonio

Dal momento dell’annuncio del matrimonio all’ingresso in Chiesa o in Municipio presentiamo in anteprima lo speciale matrimoni con tutte le novità e i servizi per un matrimonio da sogno, passo dopo passo preseteremo le grandi ‘manovre’, dai documenti alle scelte dei luoghi e poi che musica scegliere al compito da affidare a paggetti e damigelle. Oltre alla possibilità di scegliere e personalizzare le composizioni e il bouquet che più si avvicina ai Vostri gusti, sarete stupiti dagli innumerevoli e originali servizi aggiuntivi accuratamente selezionati per una clientela esclusiva e di classe. Il bouquet, l’addobbo in chiesa, i centrotavola, le bottoniere, la torta, l’atmosfera: Mariangela si occupa di tutto il necessario perché il matrimonio sia esattamente come gli sposi l’hanno da sempre immaginato. Il primo passo da fare è di pianificare molto prima la scelta della vostra location, e’ necessario verificare la disponibilità della struttura per la data prescelta per le nozze, tenendo conto del periodo, del numero degli invitati e dell’ ubicazione della struttura stessa. Il secondo passo è scegliere le varie decorazioni dall’entrata alla decorazione dei tavoli, dal taglio della torta ai segnaposti. Questo avviene insieme agli sposi scegliendo prima gli addobbi dei tavoli del ricevimento che possono essere di forma circolare o quadrata e ripresa dai simpatici segnaposto e poi le varie decorazioni della sala. I decori che realizziamo nella chiesa vengono spesso riproposti anche per il ricevimento con gli stessi fiori e gli stessi materiali. Con l’utilizzo di materiali semplici si possono creare effetti davvero coreografici, che oltretutto possono adattarsi a differenti situazioni e momenti dell’anno con fiori o colori insoliti per donare brio all’ambiente, ma sempre all’insegna dell’eleganza. Con un centrotavola tradizionale costituito da un importante candelabro che si innalza luminoso dalla tavola creando un atmosfera intima e romantica. Anche il segnaposto gioca un ruolo importante oltre che ha lasciare un ricordo da portare a casa impreziosisce la tavola. Questi mazzi sono ricreati con i fiori e i verdi più disparati ad esempio in un recente matrimonio ho usato un mazzolino di tulipani e fresie con perle uniti dal gioco dei fili di bergrass molto sobrio con ramoscelli di ginestra i cui fiori sembravano rincorresi. I fiori utilizzati non sono gli stessi del centrotavola ma riprendono i colori in un discorso di continuità che dovrebbe ( non una regola scritta) accompagnare tutto allestimento floreale della cerimonia, dal luogo del rito a quello del ricevimento, passando per il bouquet! Il galateo detta regole precise l’anuncio a parenti e amici dovrebbe avvenire mediante cartonicini stampati o scritti a mano, un anno prima cominciate a pensare come e dove si dovrebbe cominciare la cerimonia e il ricevimento. Un ottima scelta è raccogliere in un quaderno o sul computer spunti e idee. Scegliere la chiesa o il municipio contattando il parrocco o l’ufficiale comunale, prendere contatto con la location e verificare la disponibilità. E’ difficle dire il perchè, ma quando ci si prepara un matrimonio quasi ci si dimentica del presente e si ridiventa un po’ bambini, Per il grande giorno si torna a far posto alle favole, si cerca, tra le pagine delle riviste, quell’abito che somgilia a quelli disegnati sui libri dell’infanzia. Si vuole, fortemente, un gioiello vhe brilli come il diadema di una principessa, si sceglie il bouquet con i fiori che si sono sempre amati. In nessun altro momento della vita, forse, si pensa al sogno come a qualcosa che deve prendere forma, un progetto enl quale la propria anima si identifica, si rispecchia. Una sposa è sempre, un po’, il matrimonio che sceglie, l’abito da sposa che indossa, la Chiesa all’interno della quale pronuncerà il ‘si’. Ecco perchè nulla deve essere lasciato al caso, dalla decorazione floreale, alle bomboniere, dalle partecipazioni di nozze, fino al gusto dei cnfetti. Armonizzare tanti stimoli ha la sua punta di difficoltà perchè emonizioni e gusti non sono quasi mai qualcosa di rigido, di uniforme. E’ fondamentale darsi un tema potete scegliere un colore se è la predominanza cromatica che vi interessa, oppure scegliere un liet motiv.